Cultura, a Roma l’omaggio al poeta albanese Gjergj Fishta

Evento organizzato nell'ambito delle celebrazioni per i primi trent'anni di relazioni diplomatiche tra Albania e Santa Sede: tanti i relatori coinvolti presso il Palazzo della Cancelleria

Il Palazzo della Cancelleria di Roma ha ospitato il convegno dedicato a Gjergj Fishta, poeta, ma anche filosofo, politico e traduttore albanese nato esattamente centocinquant’anni fa. Un evento moderato dal giornalista Andrea Gagliarducci e organizzato nell’ambito delle celebrazioni per i primi trent’anni di relazioni diplomatiche tra Albania e Santa Sede.

Dopo l’intervento di Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, l’attrice Isabel Russinova ha interpretato in italiano alcune emozionanti poesie di Fishta, poi rilette in lingua originale dalla giornalista Klaudia Bumci. Per il pubblico la possibilità di comprendere la profondità dello spirito di un grande intellettuale, uomo estremamente sensibile.

Se Majlinda Dodaj, capo missione dell’Ambasciata dell’Albania presso la Santa Sede, ha letto una parte del contributo preparato per l’occasione da Aurel Plasari, in servizio presso l’Accademia degli Studi albanologici di Tirana e non presente per motivi familiari, Blerina Suta, dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, ha invece concluso i lavori con un intervento dedicato alla poetica europea di Fishta, personaggio di grande spessore a livello culturale.

Categorie
Retesole International

Articoli consigliati