Giorno dell’Indipendenza albanese: festa al Parco dei Principi di Roma

Presenti anche Edi Rama, premier dello Stato balcanico, Pietro Parolin, segretario di Stato della Santa Sede: ribadita la solidità delle relazioni

Un appuntamento importante per celebrare una ricorrenza storica: il Parco dei Principi di Roma ha fatto cornice all’evento organizzato in occasione del giorno dell’Indipendenza albanese, che si festeggia ogni anno il 28 novembre. Numerose le cariche istituzionali presenti. Tra loro anche Edi Rama, premier dello Stato balcanico, Pietro Parolin, segretario di Stato della Santa Sede, e il cardinale Ernest Simoni, presbitero dell’Arcidiocesi di Scutari, in Albania.

Dopo i saluti introduttivi di Majlinda Dodaj, incaricata d’Affari dell’Ambasciata di Albania presso la Santa Sede, le persone presenti in sala hanno ascoltato gli inni del Vaticano e dell’Albania (quest’ultimo è stato eseguito dal vivo, in versione pianoforte e voce). La parola è quindi passata a Simoni, salvatosi in passato dalla dittatura e pronto a ringraziare tutti a nome della Chiesa del suo Paese. Il Cardinale ha ricordato quanto, nei secoli precedenti, l’Albania sia stata importante per l’Europa, soprattutto a livello culturale.

A seguire c’è stato l’intervento del Primo Ministro, che ha subito riconosciuto l’impegno costante del Vaticano nel suo Paese, dicendosi onorato di vedere una seconda volta Papa Francesco, lieto di riceverlo nella Capitale alla vigilia del giorno dell’Indipendenza albanese. A proposito della fratellanza trentennale che lega l’Albania e la Santa Sede, Rama ha sottolineato che la qualità delle relazioni tuttora solide deve tanto alla sensibilità del Pontefice. Il Premier ha inoltre anticipato che presto verrà realizzato un santuario in onore di Madre Teresa.

Terminato il suo discorso, Rama ha quindi consegnato un’onorificenza speciale a Parolin, poi chiamato a pronunciare il suo discorso di ringraziamento, durante il quale è stato confermato l’impegno della Santa Sede nei confronti dell’Albania.

La serata è poi proseguita con un ricco aperitivo, contraddistinto dalla presenza di alcune pietanze tipiche albanesi, specialmente i dolci. Il figlio del Primo Ministro ha avuto il privilegio di tagliare la grande torta portata in sala: in superficie la bandiera del suo Paese natale.

Categorie
Retesole International

Articoli consigliati