Lorenzo Barone e la nuova impresa: il giovane umbro in sella verso il profondo nord dell’Europa

Il 23enne di San Gemini si trova al momento in Russia: partenza in programma il 15 dicembre da Yakutsk

Una nuova impresa da portare a termine. Nonostante l’attuale emergenza sanitaria che tiene sotto scatto l’Italia così come l’Europa, Lorenzo Barone, 23enne di San Gemini, è pronto a rimettersi in sella per dirigersi nel profondo nord del Vecchio Continente.

Nel febbraio scorso l’attraversamento della Siberia con 2.000 e passa km percorsi in solitaria, oggi, bloccato in Russia causa Covid (e non solo), il giovane umbro si appresta a correre lungo la strada più a nord del mondo, nella Repubblica di Yakutia.

Salvo imprevisti, la partenza dovrebbe avvenire il prossimo 15 dicembre da Yakutsk con arrivo previsto a Yuryung Khaya intorno alla metà di febbraio (secondo i calcoli andrà anche superato un tratto di fiume congelato).

Con l’obiettivo di farsi trovare pronto all’appuntamento, tra settembre e ottobre Barone ha pedalato per circa 3.000 km facendo i conti con minime impressionanti, anche inferiori ai -20°. In queste settimane, assieme alla ragazza Aygul, conosciuta in Russia mesi fa, sta costruendo l’equipaggiamento per il futuro viaggio.

Tante le difficoltà che si presenteranno lungo il tragitto: se il freddo sarà protagonista, non capiterà di vedere molte persone dato il basso numero di villaggi situati in zona. Tante anche le ore senza luce, considerando che Barone si spingerà oltre il Circolo Polare Artico.

Categories
Servizi

RELATED BY