Emergenza rifiuti a Roma. No alle ztl aperte in centro. Il Codacons ha già depositiato un esposto

La raccomandazione di Ama ai cittadini a cui viene chiesto di differenziare di più e meglio

Lo hanno definito l’anno zero della raccolta dei rifiuti a Roma. E le prospettive per lo smaltimento dell’immondizia cittadina non sembrano migliorare adesso che anche l’ipotesi tritovagliatore di Ostia sembra tramontare. L’impianto sarebbe troppo piccolo e privo delle caratteristiche essenziali per smaltire le 150 tonnellate che Roma Capitale voleva destinare al X municipio. Dopo l’incendio che ha dimezzato la capacità del Tmb di Rocca Cencia il Campidoglio continua a cercare nuovi siti in cui smaltire i rifiuti della capitale. L’obiettivo di Roma Capitale è riuscire a ridurre il quantitativo di indifferenziata prodotto i città per questo oltre all’annuncio dello stop alla plastica monouso arriva la raccomandazione di Ama ai cittadini a cui viene chiesto di differenziare di più e meglio. Plastica, vetro, carta e scarti alimentari non dovrebbero mai finire nello stesso sacchetto. Sta di fatto però che anche nelle zone in cui vige la raccolta differenziata le cose non vanno troppo bene, a Roma nessuno ha ancora preso il posto di Pinuccia Montanari, la città non possiede né ha in costruzione altri impianti per lo smistamento dei rifiuti. Insomma le prospettive per la città non sono rosee.

Categories
Servizi

RELATED BY