Sanità, la Regione Lazio salda i debiti e riacquista 16 strutture ospedaliere

D'ora in avanti ci saranno risparmi annui intorno ai 25.000.000 di euro con benefici fino al 2033

Debiti saldati e strutture ospedaliere riacquistate. La Regione Lazio porta a compimento un intervento piuttosto delicato che ha preso il via nel mese di febbraio: il duplice risultato prodotto dall’operazione San.Im si traduce non solo nel pareggio dei conti, ma anche e soprattutto nel riacquisto di quegli ospedali, interessati dalla cartolarizzazione, da parte delle Aziende Sanitarie locali.

Dal Sant’Eugenio al Pertini, dal Vittorio Emanuele di Valmontone all’Angelucci di Subiaco: ben 16 le strutture pronte a tornare nella piena disponibilità pubblica.

Ristrutturando il debito si cancellano automaticamente i titoli onerosi. Il risultato non va sottovalutato: solo pochi anni fa l’amministrazione regionale del Lazio era infatti considerata un soggetto istituzionale poco affidabile. D’ora in avanti ci saranno invece risparmi annui intorno ai 25.000.000 di euro con benefici fino al 2033.

Categories
Servizi

RELATED BY