Fibroma all’interno dell’utero: importante operazione a Perugia

Una cinquantanovenne assistita dall'équipe di Ostetricia e Ginecologia: utilizzato l'approccio chirurgico mininvasivo attraverso laparoscopia

Un intervento delicato ma effettuato con estrema precisione e, per fortuna, andato a buon fine. Presso il Santa Maria della Misericordia di Perugia è stato asportato un grosso fibroma sviluppatosi all’interno dell’utero di una paziente.

Effettuato con tecnica di microchirurgia attraverso laparoscopia, l’intervento è stato realizzato dall’équipe di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale umbro. La donna operata, una cinquantanovenne, è stata dimessa appena due giorni dopo essere uscita dalla sala operatoria.

Un risultato importante e non scontato, poiché il fibroma rimosso, della grandezza di circa tredici centimetri, aveva finito per occupare quasi tutto l’addome della paziente. Ingrossandosi in maniera notevole, l’utero aveva comportato disturbi urinari e intestinali tali da richiedere un intervento chirurgico per la completa asportazione dell’organo.

Nonostante l’elevato volume del fibroma, lo staff diretto dal Prof. Saverio Arena ha optato per un approccio chirurgico mininvasivo. L’intervento in laparoscopia sarebbe stato effettuato praticando quattro piccoli accessi per consentire l’asportazione dell’utero, con un decorso post-operatorio molto veloce.

Il Prof. Arena ha spiegato come per operazioni del genere sia necessario disporre di un’équipe altamente preparata e specializzata. Al di là del lavoro da effettuare in sala operatoria, resta fondamentale garantire un’adeguata assistenza in reparto così da rendere meno difficoltosa la ripresa della paziente di turno.

Categorie
News

Articoli consigliati