Campus Bio-Medico di Roma: il debutto della chirurgia robotica

Novità importante presso il policlinico della Capitale: con il Robot Hugo maggiore efficacia negli interventi in sala

Innovazione e avanguardia per operare con maggiore praticità: approda anche al Campus Bio-Medico di Roma la chirurgia laparoscopica assistita di ultima generazione. Merito delle qualità del Robot Hugo di Medtronic, un braccio in più in sala operatoria per interventi mininvasivi e tempi di recupero più rapidi.

Una buona notizia per i pazienti e, soprattutto, per i medici, che d’ora in avanti potranno avvalersi di una tecnologia adattabile a ogni esigenza e con costi più bassi di quella attualmente utilizzata in molte strutture sanitarie. L’impiego, vale la pena sottolinearlo, è previsto per le patologie urologiche, in particolar modo per vescica, rene e prostata.

Insomma, un passaggio estremamente importante che, si spera, consentirà di migliorare in maniera netta il servizio. Attraverso il Robot Hugo verrà agevolato il lavoro degli specialisti, che in sala operatoria saranno in grado di intervenire con estrema precisione.

L’introduzione di uno strumento simile permette all’ospedale della Capitale di imporsi come centro di ricerca clinica e centro di formazione europeo per le strutture che nei prossimi mesi introdurranno la robotica chirurgica in sala operatoria. Prevista la nascita di un registro globale dei pazienti curati proprio con la robotica e uno studio legato ai risultati di utilizzo della piattaforma stessa nell’ambito del progetto di Medtronic denominato “Partners in Possibility”.

Categorie
News

Articoli consigliati