Sagra musicale umbra: fino al 17 settembre numerosi eventi nella Regione

Kermesse partita venerdì scorso con un prestigioso concerto a Perugia: coinvolti pure Montegabbione, San Gemini, Norcia, Torgiano, Scheggino e Montefalco

Tanti incontri emozionanti inclusi in un programma come sempre ricco e variegato, pensato per un pubblico eterogeneo. Andrà avanti fino al prossimo 17 settembre la Sagra musicale umbra, il più antico festival regionale organizzato per la settantasettesima volta e, quest’anno, accompagnato dallo slogan “Madri”.

Dopo il concerto inaugurale dello scorso 2 settembre, con la performance del Coro e dell’Orchestra Cremona Antica presso la Basilica di San Pietro a Perugia, la kermesse è pronta a regalare ancora grandi momenti di musica. Il finale, ad esempio, sarà caratterizzato dallo show dell’Orchestra da Camera di Perugia guidata da Enrico Bronzi e in scena a San Filippo Neri.

Le serate di rilievo sono numerose, basti pensare ai tre concerti al Tempio di San Michele Arcangelo. Insomma, chi ama un certo repertorio, che guarda al passato tentando comunque di portare innovazione, ha praticamente l’imbarazzo della scelta.

A proposito di emozioni, non sono mancate durante la seconda giornata di eventi. Sabato 3, alla Villa di Sant’Egidio, Mariangela Gualtieri ha entusiasmato il pubblico con un particolare reading impreziosito dagli interventi del Quartetto Noûs e del percussionista Leonardo Ramadori.

Una partenza discreta capace di soddisfare gli organizzatori, pronti a individuare diversi comuni della Regione per far svolgere i vari live. Oltre a Perugia, hanno dato piena disponibilità Montegabbione, San Gemini, Norcia, Torgiano, Scheggino e Montefalco.

Categorie
News

Articoli consigliati