Sanità, partiti al Gemelli di Roma i lavori per il progetto Cuore

La struttura, dedicata alle patologie cardiovascolari, sarà operativa nel 2025: determinante il sostegno dell'Istituto Giuseppe Toniolo e della Fondazione Roma

Una struttura innovativa, destinata a guardare al futuro. Sono partiti, all’interno del Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs di Roma, i lavori di realizzazione di Cuore, un progetto dedicato alle patologie cardiovascolari. L’obiettivo è quello di terminare l’opera nel giro di tre anni.

Il piano prevede di mettere in piedi un polo all’avanguardia in merito alle tecnologie da utilizzare, un sito di alto livello per il modello organizzativo dell’offerta di cura, di fatto unico in tutto il Paese. Determinante, ai fini dell’avvio del progetto, la partnership del Gemelli con l’Istituto Giuseppe Toniolo e la Fondazione Roma, uno degli enti più importanti, attivo nel terzo settore.

Una volta concluso, l’edificio in questione ospiterà più di cento posti letto di degenza ordinaria e circa trenta di terapia intensiva, senza dimenticare gli oltre venti ambulatori multidisciplinari e le dieci sale operatorie. Prevista pure la creazione di un reparto di diagnostica con una risonanza magnetica e una tac per l’imaging cardiovascolare.

Dal momento in cui sarà operativo, Cuore consentirà di effettuare ogni anno circa duemila angioplastiche, ottocento impianti di device e duecento sostituzioni di pacemaker. Quanto agli interventi di chirurgia vascolare, si stima di compierne circa trecentocinquanta l’anno.

Categorie
News

Articoli consigliati