Ospedali di Norcia e di Cascia: attesi gli avvisi pubblici per i lavori

Presto l'avvio della procedura per arrivare all'aggiudicazione degli appalti: a darne conferma Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria

«Entro fine mese partirà la manifestazione d’interesse per i lavori dell’Ospedale di Norcia, subito dopo per quello di Cascia», a riferirlo Donatella Tesei nel corso della conferenza stampa indetta per fare il punto sulla ricostruzione post-sisma.

Rispetto al pubblico, al momento gli occhi sono puntati sulle due strutture umbre, presidi importanti per le comunità terremotate della zona. Salvo imprevisti, tra poche settimane sarà avviata la procedura per arrivare all’aggiudicazione degli appalti: il costo del primo sarebbe di circa nove milioni quattrocentomila euro, mentre per il secondo la somma complessiva dovrebbe essere di poco superiore.

Riguardo l’intero processo di ricostruzione post-sisma, nell’ultimo report diffuso dalla Regione emergerebbe l’accoglienza di circa duemila domande di contributo nel solo 2021. Gran parte di queste sarebbero partite proprio da Norcia e da Cascia, senza dimenticare Spoleto.

Almeno settecento le domande per la riparazione di danni lievi pervenute da Norcia, di cui cinquecentotrenta puntualmente accolte. Quanto invece a Spoleto, si sarebbero registrate quasi seicentocinquanta pratiche, sempre per lavori di ricostruzione leggera (la cifra complessiva andrebbe a superare i quarantuno milioni di euro). Non molte però, in questo caso, le domande accolte, che non sarebbero arrivate a trecento.

Categorie
News

Articoli consigliati