Superbonus, l’appello dell’Ordine degli architetti della Provincia di Perugia

Si chiede alla politica di attuare un intervento concreto: piuttosto dirette le ultime dichiarazioni di Paolo Moressoni

Superbonus come un malato terminale, da rianimare al più presto. Questo il parere di Paolo Moressoni, da tempo delegato a seguire il tema in questione dal Consiglio dell’Ordine degli architetti della Provincia di Perugia.

A detta sua, soltanto la politica può fare ancora qualcosa per tenerlo in vita. Altrimenti varrà la pena lasciar perdere e chiudere la pratica. Per Moressoni i bonus edilizi, e in particolare i Superbonus, continuerebbero ad essere sotto attacco.

Grave, a quanto pare, la disinformazione sulle truffe ai danni dello Stato. La relazione illustrata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 10 febbraio, presso la Commissione Bilancio del Senato, avrebbe evidenziato numerose irregolarità derivate dal cosiddetto Bonus facciate, senza contare quelle legate all’ordinario.

Stando ai dati più recenti, il 97% delle truffe verrebbe compiuto in assenza di regole previste invece per i Superbonus. Nonostante ciò, si continuerebbe tuttavia a puntare il dito su questi ultimi, rimettendo in discussione anche l’emanazione del decreto correttivo al decreto sostegni che sarebbe dovuto arrivare nel prossimo Consiglio dei Ministri.

Per Moressori si sarebbe tornato ad ipotizzare, dai banchi del Governo, di apportare le correzioni con emendamenti all’atto della sua conversione in legge. In questo modo la cessione del credito resterebbe di fatto bloccata per almeno un mese e mezzo.

Categorie
News

Articoli consigliati