Politica, a Montefalco gli ex Sindaci chiedono le dimissioni di Luigi Titta

Emblematico il documento firmato da Orlando Rocchi, Massimo Properzi, Angelo Preziosi e Valentino Valentini: si punta il dito sulla gestione del bilancio della città

«In questo tempo sopraffatto da paure e speranza, la nostra città, Montefalco, sta vivendo una delle pagine più buie della sua storia», questo l’incipit del documento sottoscritto da 4 ex sindaci del Comune umbro, ovvero Orlando Rocchi, Massimo Properzi, Angelo Preziosi e Valentino Valentini, che chiedono a Luigi Titta, tuttora in carica, di dimettersi.

Leggendo il testo, chi in passato ha amministrato Montefalco sostiene che avrebbe meritato un’altra persona alla guida della giunta, pronta soprattutto a lavorare al servizio della propria comunità nel pieno di un’autentica emergenza sanitaria.

Insomma, i 4 ex Sindaci chiedono a Titta di valutare seriamente la possibilità di fare un passo indietro, il che metterebbe finalmente la città nelle condizioni di riprendere la strada interrotta: imperdonabile il fatto che, nell’ultimo decennio, siano state ipotecate le finanze comunali per i prossimi 20 anni, con un debito che si ripercuoterà sui cittadini.

Rocchi, Properzi, Preziosi e Valentini dichiarano come, nel Consiglio comunale che doveva trovare lo strumento per iniziare da subito il risanamento, Titta avrebbe scelto la strada più gravosa, che non privilegerebbe la chiarezza sulle responsabilità della gestione del bilancio.

Categories
Servizi

RELATED BY