Politica, Fratelli d’Italia chiede un cambio di marcia alla giunta Tesei

Duro attacco da Franco Zaffini: puntuale la replica di Virginio Caparvi, segretario umbro del Carroccio

«I dati pandemici, e quelli economici, legati all’emergenza trasmettono l’urgenza di azioni mirate e capaci di incidere. Rivendichiamo un profondo cambio di paradigma nell’azione dell’amministrazione regionale», così Franco Zaffini, coordinatore umbro di Fratelli d’Italia, che fa parte della coalizione che guida l’Umbria con Lega e Forza Italia.

Lo stesso Zaffini aggiunge: «Impensabile rincorrere solo i problemi, ma serve da subito visione e programmazione per sostenere, e a volte arginare, l’operato che viene avvertito come calato dall’alto, in molti casi, senza contatto con la realtà».

A suo avviso, lasciano a desiderare i progetti trasmessi al Governo per il Recovery Fund, frutto della programmazione della sinistra e raccattati nei cassetti degli assessorati. Insomma, ci si auspica una gestione collegiale con il coinvolgimento del Consiglio regionale e dei partiti, mettendo fine al ruolo esorbitante del capo di Gabinetto.

Puntuale la replica da parte della Lega, con il segretario umbro del Carroccio, Virginio Caparvi, che non si capacita dell’attacco proveniente da Fratelli d’Italia, soprattutto in un momento difficile per la gestione dell’attuale emergenza sanitaria.

«La Lega Umbria – afferma Caparvi – plaude alla gestione dell’emergenza pandemica sebbene questa sia stata svolta a partire da una fragilità strutturale della sanità che abbiamo ricevuto in eredità da coloro che proprio su questo tema sono chiamati a rispondere in tribunale».

Per il Segretario, nell’arco di pochi mesi la giunta Tesei ha lavorato alla definizione di iniziative di buonsenso, in controtendenza con il passato e con le scelte della sinistra.

Categories
Servizi

RELATED BY