Atletica, il 7 marzo la Acea Strasimeno: previste restrizioni causa Covid

Tante le modifiche rispetto all'impostazione classica dell'evento: eliminate per quest'anno le prove non competitive

Una scelta difficile, coraggiosa, che viene attuata in un periodo di profonda incertezza a causa dell’emergenza sanitaria. Il prossimo 7 marzo andrà in scena la 19^ edizione della Acea Strasimeno.

Proprio in virtù delle attuali norme anti-Covid, volte ad arginare la diffusione della pandemia, ci saranno delle modifiche rispetto all’impostazione classica dell’evento. Ridotte, ad esempio, le proposte agonistiche, con l’allestimento delle sole distanze dell’ultramaratona di 58 km, della maratona e della mezza, rinunciando quindi alle prove non competitive.

Ovviamente si gareggerà nel pieno rispetto dei protocolli sanitari in vigore: la mascherina verrà indossata per i primi 500 metri, i ristori in gara saranno composti solo da bottigliette d’acqua e da merendine sigillate (niente spogliatoi e docce e niente navette di ritorno dai traguardi di maratona e di mezza).

La prova scatterà per tutte le distanze previste alle ore 07.30 da Castiglione del Lago, sede anche dell’arrivo della prova lunga, valida quale 19^ tappa del Gp Iuta individuale e di società. La maratona avrà il suo traguardo a Sant’Arcangelo, la mezza a Passignano sul Trasimeno.

Categories
Servizi

RELATED BY