Festival di Spoleto, approvato il bilancio del 2021: più budget per lirica e musica

La kermesse si avvale della direzione artistica di Monique Veaute: cifra complessiva pari a circa 5.200.000 euro

Approvato il bilancio del Festival di Spoleto, che si avvale della direzione artistica di Monique Veaute, per anni presidente della Fondazione Romaeuropa: la cifra complessiva è di circa 5.200.000 euro.

Ciò che balza subito all’occhio è il dimezzamento del budget assegnato al teatro, con un aumento degli investimenti per musica, lirica e danza. Crescono, seppur non di molto, le somme a disposizione per i contratti a tempo determinato, in cui rientrano i tecnici della kermesse.

In attesa della definizione del programma della prossima edizione, così come dell’effettiva assegnazione dei contributi di fonte pubblica, il bilancio previsionale 2021 sarà sottoposto a un costante lavoro di analisi e monitoraggio, al fine di garantire gli equilibri complessivi e la migliore allocazione delle risorse.

Se nel 2020 venivano destinati circa 900.000 euro al teatro, stavolta ne sono previsti 404.000. Per la lirica, invece, quasi 200.000 euro in più rispetto a un anno fa. In quanto alla musica, si potrà contare su ben 455.000 euro (nella scorsa stagione ci si aggirava sui 175.000).

Sul fronte delle entrate, va segnalato l’incremento del 5% del finanziamento ministeriale previsto dal Fondo unico dello spettacolo, che nel bilancio appena approvato sfiora quota 950.000 euro. Solo da Roma, però, sono attesi più di 3.000.000, con i contributi dei privati pari a 595.000 euro.

Riguardo ai contratti a tempo determinato, si passa da 410.000 a 492.000: i tecnici assorbono più della metà dello stanziamento, mentre continuano a costare circa 500.000 euro i 13 dipendenti a tempo indeterminato, con contratti part time e full time.

Categories
Servizi

RELATED BY