Parte il rilancio dell’Agenzia Umbria Ricerche: si apre un nuovo ciclo

Presentato il progetto da Donatella Tesei, governatrice della Regione: coinvolto anche il commissario straordinario, Alessandro Campi
«Per l’Agenzia Umbria Ricerche si è aperta una nuova stagione che vedrà rafforzato il suo ruolo come istituto di ricerca e analisi a supporto delle azioni di governo della Regione e come punto di riferimento per tutta la comunità regionale, attraverso un riassetto gestionale e una ridefinizione strategica delle attività cui si accompagnerà la riforma della legge con cui è stata istituita», così Donatella Tesei durante la presentazione del progetto di rilancio dell’Aur, l’ente di ricerca specializzato negli studi in campo socio-economico, statistico e demografico.
A partecipare all’incontro anche il commissario straordinario dell’Agenzia, Alessandro Campi, che ha detto: «La sfida che ci siamo posti è di essere un hub per tutte le energie di cui dispone l’Umbria. Per questo ci proponiamo come partner di organizzazioni di categoria e fondazioni bancarie, con un rapporto sempre più stretto con il decisore politico ma anche con tutte le realtà pubbliche e private che operano sul territorio».
Campi ha quindi illustrato le basi del rilancio strategico dell’Aur. Fra queste una spending review virtuosa e il nuovo sito in cui viene messo a disposizione il patrimonio straordinario di ricerche svolte nel corso di decenni, oltre a una biblioteca virtuale fruibile da tutti.
Da segnalare la nuova sede dell’Aur, adesso operativa a Villa Umbra, dove già si trova la Scuola Umbra di amministrazione pubblica. Con il trasferimento si punta alla creazione di un polo regionale della formazione e della ricerca che diventerà di eccellenza. Previsto pure l’aumento del numero di ricercatori.
Categories
Servizi

RELATED BY