Il Comune di Terni fa il bilancio del 2020: Leonardo Latini punta a una crescita generale

Posta attenzione sul coinvolgimento dei privati in progetti importanti per il futuro della città: fondamentale difendere le aziende locali in crisi

«Lavoriamo ad una Terni fuori dagli stereotipi, proiettata verso il futuro, verde, bella, attrattiva e sicura», così il sindaco del Comune umbro, Leonardo Latini, nel corso della conferenza stampa di fine anno convocata per tracciare un bilancio del 2020 ma anche, di fatto, per guardare avanti.

Un incontro, quello con la stampa, organizzato alla fine di un anno drammatico per tutti e, come sottolineato dal Sindaco stesso, pure a metà del mandato dell’amministrazione da lui coordinata, insediatasi nel luglio del 2018. A tal proposito, Latini afferma: «La 1^ metà è stata caratterizzata dalle emergenze, riteniamo però di aver seminato moltissimo».

Durante la conferenza, è stata posta attenzione sul coinvolgimento dei privati in progetti importanti per il futuro della città, si pensi al PalaTerni. Da non sottovalutare poi il Protocollo d’intesa con Ast e Busitalia per fare del Comune un riferimento nazionale nell’utilizzo dell’idrogeno per la mobilità.

Tanto da fare in ottica turismo, per Latini un altro motore di sviluppo fuori dagli schemi consueti per la città. Da qui l’avvio di progetti specifici sugli sport outdoor e sulle reti con altri siti vicini, con la Valle Incantata e l’idea del polo turistico dell’Umbria Meridionale. Da difendere le aziende locali in crisi. Necessari il rilancio del polo universitario cittadino e la crescita del decoro urbano.

Categories
Servizi

RELATED BY