Piano vaccini contro il Covid: si parte prima di gennaio

Prime dosi disponibili tra Natale e Capodanno: priorità per chi lavora nel campo sanitario

Il Piano vaccini si appresta a partire. Con l’obiettivo di arginare un virus temibile che continua a circolare in tutto il Paese, il Governo dà il via libera a una campagna di vaccinazione imponente. A quanto pare, tra Natale e Capodanno saranno disponibili le prime dosi destinate soltanto a determinate categorie come, ad esempio, chi lavora in ambito sanitario.

Secondo Giuseppe Conte, l’ideale sarebbe trovarsi nel giro di pochi mesi con almeno 15.000.000 di persone vaccinate. Riuscirci non sarà semplice, anche se probabilmente la vaccinazione di massa entrerà nel vivo a gennaio e, in tal senso, potrebbe verificarsi un’accelerata.

Circa 1.800.000 dosi saranno consegnate dalla Pfizer, in un giorno ancora da stabilire, dopo l’autorizzazione ottenuta dall’Ema e dall’Aifa (il responso potrebbe arrivare nel corso della prossima settimana).

Presentato dal commissario Domenico Arcuri, il Piano vaccini è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni, a cui sono stati assegnati i primi lotti di dosi, con in testa la Lombardia in quanto epicentro della pandemia in Italia. Vincenzo De Luca, governatore della Campania, pone attenzione sul fatto che le dosi inizialmente previste per la Regione da lui amministrata non siano abbastanza (circa 135.000 su un totale di 6.000.000 di abitanti).

La 2^ fase della campagna prevederà il richiamo per i primi vaccinati e la somministrazione delle dosi alle categorie più fragili. Con l’obiettivo di rispettare la tabella di marcia, il Commissariato all’emergenza starebbe cercando 3.000 medici e 12.000 infermieri: posizioni già aperte.

Categories
Servizi

RELATED BY