Artigianato, Ceramiche Noi apre un nuovo punto vendita in piena pandemia

Il locale sorge accanto alla fabbrica situata a Città di Castello: presente all'inaugurazione anche il sindaco Luciano Bacchetta

Un gesto significativo in una fase contraddistinta da grande incertezza generale. A circa un anno di distanza dalla riacquisizione dell’azienda in forma cooperativa, Ceramiche Noi decide di aprire un punto vendita proprio di fianco alla fabbrica situata a Città di Castello. Le 11 persone che si erano tatuate il logo, e avevano investito sul proprio futuro rilevando la struttura che doveva essere delocalizzata in Armenia, mostrano in questo modo la propria vicinanza al territorio.

«Abbiamo deciso di fare questo punto vendita per la gente, per vendere i nostri oggetti di qualità a dei prezzi popolari così da aiutare i nostri concittadini a passare un bel Natale», dichiara Marco Brozzi, presidente della cooperativa. Niente arresa dunque, piuttosto la volontà di alzare l’asticella effettuando anche 3 nuove assunzioni.

Oltre che le migliori collezioni vendute all’estero, all’interno del locale si possono trovare novità natalizie nonché opere d’arte in ceramica dell’artista Luca Baldelli.

Presenti all’inaugurazione, tra gli altri, Matteo Ragnacci di Legacoop Umbria e Luciano Bacchetta, sindaco del Comune di Città di Castello. Da quest’ultimo importanti attestati di stima per il grande coraggio da parte di chi si è attivato per aprire il nuovo punto vendita.

Categories
Servizi

RELATED BY