Emergenza sanitaria, la Regione si impegna per garantire ristori nei confronti delle imprese colpite dalle restrizioni

Inizialmente proposto dai gruppi consiliari di minoranza, l'atto è stato modificato da un emendamento a firma di tutti i Capigruppo: il Partito Democratico chiede che le risorse esistenti vengano spese

Approvata dall’Assemblea legislativa la mozione che impegna la Regione ad istituire forme di ristoro a favore di quelle categorie economiche oggetto di restrizione della propria attività in virtù della pandemia. L’atto, inizialmente proposto dai gruppi consiliari di minoranza, è stato modificato da un emendamento a firma di tutti i Capigruppo.

Michele Bettarelli del Partito Democratico afferma: «La giunta Tesei deve prevedere forme di ristoro per quei settori che hanno dovuto stare fermi in seguito alle ordinanze regionali. Chiediamo di stare vicini a chi non ha potuto guadagnare. Le risorse ci sono e vanno spese».

Stefano Pastorelli della Lega sottolinea come la maggioranza sia vicina al mondo economico, mentre l’assessore Roberto Morroni anticipa che si stiano già approntando dei provvedimenti capaci di rappresentare un valido ristoro per chi oggi è al centro della crisi.

«Sappiamo che qualsiasi misura messa sul tavolo sarebbe insufficiente», dichiara l’altro leghista Valerio Mancini. Che poi aggiunge: «Un anno di pandemia non è uno scherzo. Serve riconoscere il grande sforzo che stiamo facendo per coprire quello che non è stato coperto dal Governo».

Categories
Servizi

RELATED BY