Addio a Massimo Proietti: l’avvocato stroncato dal Covid

Il legale era ricoverato da giorni all'Ospedale Santa Maria di Terni: nota la sua attività forense condotta non solo in Umbria
Profondo cordoglio a Terni per la morte dell’avvocato Massimo Proietti. Il noto legale, 56 anni, aveva contratto il Covid ed era ricoverato da giorni, in rianimazione, all’Ospedale Santa Maria di Terni. Ha perso la sua battaglia più importante, contro il virus, dopo averne vinte tante in tribunale.
Le condizioni erano state sempre gravi anche se, un recente miglioramento, aveva dato speranza alla famiglia. Ma non era mai stato fuori pericolo e nelle ultime ore c’è stato un nuovo peggioramento fino alla morte. Noto per la sua attività forense, condotta ad alti livelli non solo a Terni e in Umbria, ma anche per i suoi molteplici impegni in ambito sportivo, sociale e politico, l’Avvocato lascia un grande vuoto nella sua città.
Cordoglio è stato espresso dall’Ordine degli Avvocati di Terni presieduto da Francesco Emilio Standoli, che ha detto: «Conserveremo sempre il suo prezioso ricordo di uomo gentile, professionista eccellente e di una competenza indiscussa riconosciuta anche a livello nazionale. Alla moglie Roberta e al figlio Leonardo giunga il più sentito cordoglio di tutti i colleghi e gli amici del Foro di Terni».
Il presidente Stefano Bandecchi, il vice presidente Paolo Tagliavento ed ogni componente della Ternana Calcio si stringono con profondo affetto alla famiglia Proietti per la scomparsa di quello che era il legale della società. Non solo un prezioso riferimento professionale, ma un amico sincero: alla famiglia il supporto incondizionato del club.
Categories
Servizi

RELATED BY