Comune di Baschi: nasce la Cooperativa di Comunità de’ Pazzi

Prezioso l'aiuto di Legacoop Umbria, pronta a seguire la fase di start-up e quelle iniziali di attività: un passo significativo nell'ottica della riqualificazione e dello sviluppo sostenibile del proprio territorio

Una realtà importante su cui puntare. Presso la sede del Comune di Baschi avviene la costituzione della Cooperativa di Comunità de’ Pazzi: si tratta di un passo significativo nell’ottica della riqualificazione e dello sviluppo sostenibile del proprio territorio. Fortemente voluta dal sindaco Damiano Bernardini, la Cooperativa de’ Pazzi prende il suo nome dall’antica denominazione di una delle sue frazioni, ovvero Civitella del Lago.

Prezioso l’aiuto di Legacoop Umbria, pronta a seguire la fase di start-up e quelle iniziali di attività. La Cooperativa mira all’inserimento di tutte quelle persone desiderose di concorrere al raggiungimento di vari obiettivi con la propria capacità professionale, secondo i propri mezzi e le proprie competenze.

L’auspicio è quello di creare il più ampio coinvolgimento della comunità attraverso una diffusa sottoscrizione di quote da parte dei cittadini del Comune di Baschi. Quote che aiuterebbero a sostenere il progetto.

Categories
Servizi

RELATED BY