Sanità, in Umbria vaccini antinfluenzali in ritardo: è polemica

Luca Coletto, assessore regionale alla Sanità, fa il punto riguardo la distribuzione sul territorio: a inizio dicembre la 2^ fornitura...

Chiarimenti necessari in una fase convulsa. Rispondendo a una serie di domande poste dai consiglieri regionali Simona Meloni e Andrea Fora, l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, fa il punto della situazione riguardo la distribuzione sul territorio dei vaccini antinfluenzali.

Se le dosi relative al 2020-2021 non sono arrivate nei tempi previsti, bensì in ritardo, Coletto fa sapere che le Asl dispongono già di una quantità capace di garantire una copertura del 75% per quanto riguarda gli anziani.

Ulteriori dosi dovranno essere rese disponibili con la 2^ fornitura prevista per la 1^ settimana di dicembre. Discorso diverso invece per i bambini: per loro è necessario uno specifico tipo di vaccino e la gara ha consentito di recepire sul mercato solo 6.000 dosi.

«L’aumento della domanda da parte dei cittadini e la difficoltà di acquisto da parte delle farmacie private – spiega Coletto – ci ha portato a richiedere di avviare una procedura necessaria per reperire sul mercato ulteriori dosi di vaccino da destinare a soggetti di tutte le età. Nei prossimi giorni, al termine delle procedure, sarà possibile comunicare quali tipologie di vaccini, quante dosi e quando saranno disponibili».

Per Fora, di Patto Civico, il problema sarebbe dovuto a una incapacità di programmazione. «Se questo dibattito l’avessimo fatto a maggio – dichiara il consigliere – sarebbe stato più appropriato».

Categories
Servizi

RELATED BY