Imprese artigiane niente accesso al credito. A Roma è rischio collasso

Cna: "Sono ancora troppo poche le imprese che sono riuscite ad accedere al credito"

Il grido d’allarme viene lanciato dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (Cna), secondo la quale “Il volume del credito erogato dalle banche alle imprese di Roma e del Lazio era già diminuito del 37% dal 2008 al 2018, ponendo la nostra Regione tra gli ultimi posti nella classifica del Paese. Un dato drammatico, che in tempi di Coronavirus, nonostante i Decreti Cura Italia e Liquidità, è persino peggiorato.”

Infatti secondo i dati della Cna se si considerano le domande di garanzia presentate al Fondo Centrale di garanzia dal 17 Marzo al 20 Maggio, relative ai famosi “25.000 euro” garantiti al 100% dallo Stato, scopriamo che le imprese di Roma e del Lazio sono al quint’ultimo posto nella speciale classifica dei finanziamenti, con il 4,13% dei finanziamenti.

“La CNA di Roma, ritiene che sia necessario un cambiamento radicale di passo ed un balzo in avanti perché sono ancora troppo poche le imprese che sono riuscite ad accedere al credito e questo non è un elemento da sottovalutare, poiché la mancanza di risorse può provocare un vero e proprio collasso del comparto produttivo del territorio della Capitale, anche in considerazione del lento riavvio che avrà il comparto del turismo nella città.”

 

 

Categories
Servizi

RELATED BY