Droga nascosta all’interno di moto d’acqua: sgominata una gang di narcotrafficanti

Indagini avviate nel 2018 quando vennero arrestati 5 connazionali dei sudamericani appena fermati: sequestrati circa 120 kg di cocaina

Sgominata dalle Fiamme Gialle di Roma un’organizzazione criminale di narcotrafficanti che importava cocaina dall’America del Sud. I finanzieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 7 elementi della gang: sequestrati circa 120 kg di cocaina che, solitamente, dal Perù transitava attraverso il Cile.

Le indagini furono avviate nel marzo 2018 a seguito dell’arresto di 5 connazionali al confine tra i due Paesi sudamericani, trovati in possesso di un’ingente quantità di droga nascosta nelle paratie di 2 acquascooter. Successivamente sono stati individuati tutti i membri del sodalizio. Al vertice dell’organizzazione, che agiva sul litorale capitolino, un 37enne detto Maracanà affiancato da un altro malvivente classe ’65 soprannominato Il Presidente (quest’ultimo aveva fondato un’associazione sportiva per dissimulare l’invio dei mezzi acquatici in Sud America per finalità agonistiche).

Il sodalizio poteva contare su una base logistica in Cile per il noleggio di automezzi e l’acquisto di telefoni cellulari intestati a soggetti inesistenti da fornire ai corrieri e garantiva, tramite risorse reperite da un 59enne, denaro da destinare ai familiari degli arrestati per le spese legali e il loro sostentamento.

Categories
Servizi

RELATED BY