Coronavirus, le spiagge del Lazio verso la riapertura parziale

A Ostia c'è il problema relativo ai controlli: non si esclude l'impiego dei dipendenti del Municipio X per far rispettare il distanziamento sociale

Un avvio leggero per evitare possibili, gravi problemi. Manca ancora l’ufficialità, ma già dal 18 maggio alcune spiagge del Lazio potrebbero essere raggiunte da chi risiede nella stessa Regione. Ovviamente non sarà possibile sostare a lungo come al solito. Almeno all’inizio si potranno fare giusto delle passeggiate sulla riva e dell’attività motoria lungo gli arenili.

Riguardo la provincia di Roma, il Campidoglio non sarebbe intenzionato a consentire tuffi in acqua e momenti di relax sotto il sole. A Ostia, che fa parte del Municipio X della Capitale, i dipendenti capitolini potrebbero essere impiegati per far mantenere il rispetto delle distanza in spiaggia. Anche Comuni limitrofi come Pomezia e Fiumicino riapriranno, seppur con parsimonia, le spiagge: fondamentale evitare gli assembramenti.

Proprio a Ostia si teme per la gestione generale, soprattutto pensando alle zone sabbiose non occupate dagli stabilimenti. La Pisana, nel frattempo, vorrebbe poter dare l’ok a partire dal 25 maggio. Resta però il problema concreto relativo al controllo del rispetto del distanziamento sociale. A Fregene dovrebbero essere operativi tra 3 giorni anche i ristoranti che si affacciano sul mare. Ci si auspica buon da parte di tutti.

Categories
Servizi

RELATED BY