Nessun colpo di scena: il Municipio IV di Roma sfiducia il Presidente

Roberta Della Casa deve fare i conti con la decisione della maggioranza grillina: sospesi dal Movimento i 15 consiglieri

Sfiduciato il Presidente del Municipio IV di Roma Capitale: Roberta Della Casa non può nulla contro la decisione presa dalla maggioranza grillina, pronta a presentare una mozione annunciata da settimane. Tra i motivi che hanno indotto i consiglieri ad andare fino in fondo l’assenza totale di condivisione, i fondi stanziati per il Capodanno anziché per le emergenze sanitarie e il fallimento della raccolta porta a porta.

Mentre cade la giunta, il capo politico dei 5 Stelle, Vito Crimi, sospende i 15 consiglieri. Avviato, nei loro confronti, un procedimento disciplinare: nel codice etico degli eletti è obbligatorio votare la fiducia a un rappresentante del Movimento eletto ai vertici delle istituzioni. Particolare, questo, ricordato da Della Casa nel corso del suo intervento in consiglio.

A questo punto il Presidente è in procinto di diventare Subcommissario del Municipio, stessa cosa già avvenuta in altre aree dove la maggioranza è venuta meno. Nel commentare la vicenda, il capogruppo del Misto in Assemblea Capitolina, Cristina Grancio, prende di mira Virginia Raggi e afferma: «Non si è mai veramente battuta per le necessità della comunità e del territorio e, prima o poi, si vedrà presentare il conto del proprio operato».

Categories
Servizi

RELATED BY