Tragedia a Case Rosse: un operaio muore schiacciato da un macchinario

Fatale il ribaltamento del muletto sul quale il 58enne stava lavorando: inutili i disperati tentativi di soccorso prestati dal personale del 118

Ancora un morto sul lavoro nel Lazio. A Case Rosse un operaio è deceduto dopo essere stato schiacciato dal muletto su cui stava lavorando e che si è improvvisamente ribaltato. Inutili i disperati tentativi di soccorso prestati dal personale del 118: per il 58enne non c’è stato nulla fare (a quanto pare l’uomo sarebbe morto sul colpo).

Delimitata la zona dove si è verificato l’incidente, sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia scientifica, il medico legale e gli ispettori della Spresal Asl Roma 2 per gli accertamenti di rito. Claudio Di Berardino, assessore  al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, commenta così l’accaduto: «Proprio questa mattina, durante la riunione settimanale del Tavolo sulla Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro, ho insistito molto con le parti sociali affinché, soprattutto in questa fase di riavvio o potenziamento delle attività, non sia la fretta a condizionare i ritmi di lavoro».

Categories
Servizi

RELATED BY