Coronavirus, addio a un altro dipendente di Ama: muore un 64enne in servizio a Rocca Cencia

L'uomo lavorava come autista della rimessa: grande dolore tra i familiari e i compagni di lavoro più stretti

Ama registra il decesso di un altro dipendente causato dal coronavirus. Morto un 64enne, autista della rimessa di Rocca Cencia, dopo un lungo ricovero in ospedale. L’uomo aveva prestato servizio in azienda lo scorso 10 marzo, suo ultimo giorno di lavoro, prima di essere trasportato al Policlinico Tor Vergata venerdì 27.

Grande dolore tra i familiari e i compagni di lavoro più stretti. «Ho appreso la notizia che un altro nostro collega non è riuscito a vincere la sfida con questo terribile virus – dichiara l’amministratore unico della municipalizzata, Stefano Zaghis – sono profondamente addolorato. Ci stringiamo con affetto ai familiari con i quali siamo in contatto e ai quali esprimo la massima vicinanza a nome dell’intera comunità aziendale che rappresento».

Si tratta del 2° lavoratore di Ama ucciso dal Covid-19. Un suo collega, in servizio sempre nella rimessa di Rocca Cencia, ha perso la vita lo scorso 9 aprile (era capo operaio dello stabilimento e aveva appena 54 anni).

Categories
Servizi

RELATED BY