Agguati alla ex con lancio di molotov: fermato a Roma un 59enne

Ripetuti gli appostamenti sotto casa della donna residente al Casilino: il soggetto si trova ora a Regina Coeli

Aveva minacciato di ucciderla dandole fuoco. Lei, per difendersi, dormiva in salone circondata da secchi d’acqua. Questo il disperato rimedio escogitato da una donna di 52 anni finita nel mirino dell’ex, già denunciato per maltrattamenti a ottobre. Tuttavia, nel mese di marzo, le persecuzioni del 59enne si sono intensificate. La notte del 19, l’uomo si sarebbe presentato in auto sotto casa della ex lanciando una molotov contro il balcone della sua abitazione al Casilino con le fiamme che avrebbero danneggiato la struttura e lo stalker poi arrestato dalla polizia.

Messo ai domiciliari a Montesacro, il soggetto in questione sarebbe poi evaso la notte del 27 per tirare un’altra molotov dentro l’appartamento della donna. Nonostante la fuga, il malvivente è stato quindi raggiunto da una misura cautelare in carcere per incendio doloso, maltrattamenti in famiglia e atti persecutori (attualmente si trova a Regina Coeli).

Categories
Servizi

RELATED BY