distantimaunite: nasce il blog di 14 donne, giornaliste e non solo, per condividere idee e storie ai tempi del Coronavirus

“Amiche, colleghe, compagne di avventura. In comune la voglia di raccontare e raccontarci, ognuna con il proprio carattere, il proprio talento e la propria forma di espressione preferita. Distanti...
Foto gruppo blog ok(1)

“Amiche, colleghe, compagne di avventura.
In comune la voglia di raccontare e raccontarci, ognuna con il proprio carattere, il proprio talento e la propria forma di espressione preferita.
Distanti perchè fisicamente lontane.
Unite dalla passione per la comunicazione e dall’affetto che ci lega.
Donne in carriera, mamme, artiste, che oggi sentono forte l’esigenza di unire le forze per alimentare la speranza di un mondo migliore.
Donne che hanno deciso di mettersi in gioco, che non si sono mai arrese davanti alle difficoltà, che hanno fatto scelte di vita importanti pur senza rinunciare mai a sognare e a credere in se stesse.
Donne forti, coraggiose, testarde. Che oggi si mettono insieme in un momento di estrema difficoltà, di isolamento forzato, di paura, di timore. Per donare sorrisi, condividere storie, spunti di riflessione, per offrire idee su come riempire al meglio questo strano tempo che stiamo vivendo.
Una “quarantena” che non abbiamo scelto ma che forse ci sta insegnando a dare la giusta importanza all’unica cosa che conta: l’amore.”

Si presentano così le 14 donne, giornaliste e non solo, che in questa delicata fase storica uniscono le loro idee e le loro storie per tenere compagnia a tutti coloro che vorranno visitare il loro blog. Le trovate all’indirizzo distantimaunite.blogspot.com o su Instagram @distantimaunite.

Ideatrice dell’iniziativa il nostro vicedirettore Elisabetta Mazzeo che crede fortemente in questo progetto e annuncia: “se va bene, speriamo di continuare anche dopo. Perché presto ci sarà un dopo. E ci sarà bisogno di positività e idee per ripartire e lasciarsi alle spalle questo brutto periodo”.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY