Emergenza Covid, possibile cassa integrazione per i lavoratori di Aeroporti di Roma

L'esigenza deriva dal ridimensionamento del volume di attività delle ultime settimane: in poco tempo si è assistito ad una repentina riduzione del numero dei voli e non solo

In seguito alla diminuzione del traffico aereo dovuta all’emergenza coronavirus, dal 23 marzo al prossimo dicembre scatterà la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, a rotazione, per circa 3.000 dipendenti di Aeroporti di Roma S.p.a. L’esigenza deriva per l’appunto dal ridimensionamento del volume di attività delle ultime settimane (in poco tempo si è assistito ad una repentina riduzione del numero dei voli e non solo).

Dal 20 febbraio, quando vennero certificati i primi casi di epidemia in Italia, l’andamento del traffico è stato fortemente negativo registrando per Roma Fiumicino una riduzione di oltre 1.000.000 di passeggeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Analogo trend allo scalo di Roma Ciampino. Nell’ultima settimana il traffico passeggeri presso Aeroporti di Roma è calato dell’81,1% rispetto alla stessa settimana del 2019.

Categories
Servizi

RELATED BY