Altro pacco bomba recapitato: esplosione a Fabrica di Roma

Ferita una donna, moglie di un agente della Penitenziaria da tempo in pensione: le sue condizioni non appaiono gravi

Un fenomeno che non si arresta. Dopo il plico recuperato da un uomo residente a Palombara Sabina, fortunatamente inesploso, un altro ordigno raggiunge un’abitazione situata a Fabrica di Roma, in via della Mola. Ferita una donna, moglie di un agente della Penitenziaria da tempo in pensione.

A quanto pare, le sue condizioni non sarebbero gravi: necessario il ricovero in ospedale. Esclusi collegamenti con il lavoro svolto in precedenza dal coniuge. I Carabinieri del Comando Provinciale di Viterbo restano in contatto con quelli di Roma e con il Ros per capire se ci sia, come sembra, un legame con gli altri pacchi giunti fino ad oggi nella Capitale.

Per quanto riguarda la busta recuperata dal 54enne in servizio presso un residence di Roma, in zona Ponte Milvio, chi indaga sarebbe dell’idea che la mano sarebbe la stessa abile a confezionare gli altri pacchi capaci di provocare il ferimento di 3 donne.

Proseguono le indagini dell’Arma, insieme con quelle della Digos, per individuare il responsabile degli attentati, che potrebbe essersi rifornito di materiale per preparare le bombe in alcuni negozi cinesi nella zona di Roma Nord. Da qui controlli approfonditi visionando anche le immagini della videosorveglianza degli esercizi commerciali.

Categories
Servizi

RELATED BY