Fiamme Gialle in azione a Fiumicino: sequestrati 700 kg di pesce scaduto

Sanzionati i titolari degli esercizi commerciali per un totale di 8.000 euro: individuate ben 5 persone prive di contratto regolare

Più di 700 kg di prodotti alimentari sequestrati perché scaduti, o mal conservati, senza dimenticare la scoperta di 5 lavoratori in “nero”: questo il bilancio dell’operazione che ha visto la collaborazione della Capitaneria di Porto di Roma e della Guardia di Finanza di Fiumicino per accertamenti sulle attività commerciali presenti nella medesima località nonché nelle zone limitrofe dedite alla commercializzazione o alla somministrazione di prodotti della pesca.

Nel corso dell’attività portata poi a termine, i militari sono riusciti a scovare una grande quantità di prodotti ittici dalla dubbia provenienza accertando la presenza di alimenti appunto scaduti o aventi termine minimo di conservazione superato. Sanzionati i titolari degli esercizi commerciali per un totale di 8.000 euro. Posti inoltre sotto sequestro i prodotti alimentari che sarebbero stati a breve somministrati ai clienti.

Nel corso delle varie procedure di rito, il personale della Guardia di Finanza di Fiumicino ha inoltre svolto specifici controlli volti al contrasto dell’economia illegale e sommersa eseguendo mirate indagini di polizia-economico finanziaria che hanno portato a individuare ben 5 persone prive di contratto regolare.

Categories
Servizi

RELATED BY