Servizi in ristoranti e locali senza contratto: individuati 26 lavoratori in “nero” tra Anguillara e Ladispoli

A carico dei datori di lavoro sono state comminate le sanzioni amministrative previste dalla normativa in materia di lavoro subordinato, per un ammontare complessivo che supera i 70.000 euro

Ben 19 lavoratori in “nero”, e altri 7 irregolari, sono stati individuati a Ladispoli e ad Anguillara Sabazia dai finanzieri del Comando Provinciale Roma nel corso di un piano di controlli predisposto con largo anticipo.

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Ladispoli, coordinate dal Gruppo di Civitavecchia, hanno colto i soggetti in questione mentre erano intenti a lavorare all’interno di 4 ristoranti e luoghi di intrattenimento privi di qualsiasi tutela previdenziale nonché assicurativa.

A carico dei datori di lavoro, uno dei quali peraltro recidivo, sono state comminate le sanzioni amministrative previste dalla normativa in materia di lavoro subordinato, per un ammontare complessivo che supera i 70.000 euro.

L’attività rientra nel più ampio dispositivo predisposto dalla Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale e contro ogni forma di sfruttamento dei lavoratori.

Categories
Servizi

RELATED BY