Concorso per vigili urbani a Perugia: 517 le domande presentate

Appena 10 i posti in palio: ammesse con riserva 489 persone (28 gli esclusi)

Oltre 500 domande presentate e appena 10 posti in palio: fa il pieno di richieste il concorso pubblico per esami bandito dal Comune di Perugia che servirà ad arruolare nuovi vigili urbani. Considerando la determina firmata pochi giorni fa da Paola Panichi, dirigente delle Risorse Umane, dei 517 concorrenti ne sarebbero stati ammessi 489 con riserva (28 gli esclusi).

A quanto pare, ben 21 degli ammessi avrebbero ritardato il pagamento della quota di 10 euro per l’ammissione al concorso: fondamentale attivarsi prima della prova preselettiva al fine di evitare di essere esclusi.

Inizialmente erano 6 i posti disponibili e, solo in un 2° momento, si è deciso di incrementare la quota arrivando a 10. Questo soprattutto in virtù della carenza di personale all’interno del Corpo di Polizia Locale, sotto organico di circa 40 unità.

Nel piano dei fabbisogni sarebbe prevista l’immissione di 30 nuove unità in 3 anni. Una quota non sufficiente a coprire la dotazione ma, considerando che i vincitori di concorso non superano i 32 anni di età e non hanno prescrizioni di salute, si tratta di un numero nei limiti per assicurare i giusti servizi anche in futuro.

Confermato infine che i test necessari per effettuare una scrematura iniziale saranno supervisionati da una società esterna. Tutto ciò in seguito all’elevato numero di domande di partecipazione pervenute.

Categories
Servizi

RELATED BY