Nuova Monteluce: dubbi sul futuro, in arrivo 2 interrogazioni

Tommaso Bori e Andrea Fora, capigruppo di minoranza che rappresentano rispettivamente Partito Democratico e Patto Civico per l'Umbria, vogliono conoscere le intenzioni della giunta Tesei riguardo il comparto urbanistico

Una fase di stallo su cui indagare. Tommaso Bori e Andrea Fora, capigruppo di minoranza che rappresentano rispettivamente Partito Democratico e Patto Civico per l’Umbria, annunciano 2 interrogazioni per conoscere le intenzioni della giunta Tesei riguardo il futuro del comparto urbanistico ex Policlinico Monteluce di Perugia.

Bori, nello specifico, chiede aggiornamenti rispetto al termine dei lavori della Casa della Salute che dovrebbe sorgere proprio all’interno della Nuova Monteluce (da capire soprattutto quali azioni adottare per riattivare i cantieri fermi da tempo).

In quanto a Fora, quest’ultimo intende sapere quali sarebbero le azioni straordinarie da assumere per fare in modo che, a breve, vengano “saldate” dal Fondo di Proprietà della Nuova Monteluce le 30 imprese coinvolte nei lavori e in attesa di ricevere i compensi pattuiti in precedenza.

«Ritengo fondamentale – dichiara Fora – che i cittadini di Perugia e dell’Umbria possano conoscere il disegno strategico della Regione per il rilancio del progetto complessivo della Nuova Monteluce considerando che fin dall’inizio era chiaro che l’operazione poteva essere sostenibile a patto che in gran parte di quegli immobili vi fossero allocati anche attività e servizi di interesse pubblico».

Categories
Servizi

RELATED BY