San Salvatore e Rasiglia: Fai e Intesa Sanpaolo finanziano i lavori

Se per la chiesa situata a Campi di Norcia vengono messi in campo 19.000 euro, per la piccola Venezia dell'Umbria l'investimento è pari a 23.000: il tutto rientra nell'iniziativa i "Luoghi del cuore"

Ben 2 luoghi su cui puntare. Fai e Intesa Sanpaolo scelgono di sostenere la riqualificazione di un laboratorio all’interno dell’area cantiere della Chiesa di San Salvatore di Campi di Norcia, distrutta in passato dal sisma, oltre al recupero del sito della sorgente principale di Rasiglia, la piccola Venezia dell’Umbria alle porte di Foligno.

Se per San Salvatore vengono messi in campo 19.000 euro, per Rasiglia l’investimento è pari a 23.000: il tutto rientra nell’iniziativa i “Luoghi del cuore”. Rasiglia, famosa per le sue 7 sorgenti, aveva ottenuto il 5° posto nella classifica nazionale contando su oltre 32.000 voti, mentre la chiesa danneggiata si era classificata 39^ con poco meno di 10.00 preferenze.

Come osservato da Marica Mercalli, soprintendente alle Belle Arti dell’Umbria, il finanziamento del Fai permetterà di allestire un laboratorio open space all’interno del cantiere di San Salvatore così da avviare la ricollocazione dei tanti frammenti recuperati nel tempo. In questo modo il cantiere sarà aperto alle visite.

In quanto a Rasiglia, bisognerà recuperare la zona dove nasce la principale sorgente che alimenta i canali. Da rendere fruibile tutta l’area circostante per migliorare l’esperienza di visita da parte del pubblico.

Categories
Servizi

RELATED BY