Presa la banda di picchiatori di Guidonia. I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo e gli agenti del Commissariato di Polizia di Tivoli hanno arrestato 10 persone ritenute responsabili, a...

Presa la banda di picchiatori di Guidonia. I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo e gli agenti del Commissariato di Polizia di Tivoli hanno arrestato 10 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di rapina e lesioni personali aggravate. L’indagine diretta dalla Procura di Tivoli, ha permesso di appurare come il gruppo avesse sottoposto a pestaggio dei malcapitati presi di mira per futili motivi. 4 gli episodi ricostruiti verificatisi tra giugno e novembre 2019, presso il Bar Giusy di Guidonia Montecelio.

La prima vittima accertata è un uomo, colpevole di aver difeso una barista che non voleva servire alcolici ai membri del gruppo criminale. L’uomo venne selvaggiamente picchiato da 5 di loro con bottigliate sulla tempia e con calci e pugni sul viso. Altri tre pestaggi erano stati portati a compimento in sole due settimane. In un caso si è trattato di una vera e propria spedizione punitiva ai danni di un quarantacinquenne definito “amico delle guardie”; che per questo veniva aggredito alle spalle con violenti pugni e calci da tre degli arrestati . Pochi giorni dopo il branco prendeva di mira un giovane del luogo che, accusato di aver quasi investito uno di loro, veniva costretto a sedere nel bar per essere colpito con uno schiaffo al volto. In un altro caso alcuni dei picchiatori, scoperti dal proprietario del bar mentre tentavano di rubare un’auto in sosta, lo facevano cadere a terra ed infierivano su di lui, prendendolo a calci e pugni, colpendo anche l’anziana madre della vittima.

Nell’ordinanza di custodia cautelare il Giudice, ha definito le aggressioni “Atti codardi, compiuti sempre in gruppo e con la vittima impossibilitata a difendersi per via del numero sproporzionato degli assalitori…portati a compimento senza alcun pretesto se non quello di divertirsi e di voler provocare gratuitamente lo scontro”. Le indagini proseguono per accertare se il gruppo è responsabile di altri episodi analoghi.

Categories
Senza categoria

RELATED BY