A Roma è psicosi per il coronavirus: nessun contagio ma mascherine a ruba

Arriva la notizia rispetto a 2 casi sospetti nello Stivale: si attendono le valutazioni formulate dagli esperti, eppure a Napoli e a Pistoia sono in molti a non nascondere una comunque legittima apprensione

A Roma e dintorni le possibilità di contagio sono ridotte al minimo, tuttavia le notizie che giungono da altre zone d’Italia e del mondo non fanno stare sereni. La diffusione del coronavirus continua generare timore un po’ ovunque, idem nella Capitale d’Italia.

Dopo il parere espresso dall’Oms, per cui si può confermare il rischio globale alto, si sparge la voce rispetto a 2 casi sospetti nello Stivale. Di certo si attendono le valutazioni formulate dagli esperti, eppure a Napoli e a Pistoia sono in molti a non nascondere una comunque legittima apprensione.

Nella Città Eterna, al momento, non si sono ravvisate situazioni tali da far scattare l’allarme. In ogni caso la metropoli rimane fortemente esposta. Ciò in seguito alle sue ampie dimensioni, all’elevato numero di cittadini e turisti che ospita e, soprattutto, alla presenza dell’Aeroporto Leonardo da Vinci dove quotidianamente si incrociano tantissime persone provenienti da luoghi diversi.

Mentre viene rinviata la festa per il Capodanno cinese in programma proprio a Roma il 2 febbraio, le farmacie registrano un vero e proprio assalto da parte dei clienti per accaparrarsi le mascherine. Le scorte sarebbero esaurite anche nei magazzini. Federfarma avvisa però che presto ne arriveranno altre.

Categories
Servizi

RELATED BY