Virtus Roma, il 12 gennaio riparte il campionato: di fronte la capolista Bologna

Reduce da 3 sconfitte di fila, la Virtus dovrà dare il massimo senza poter contare di Michael Moore che ha da poco rescisso il contratto con la società: la squadra si prepara a un ciclo di gare in cui spiccano pure gli scontri con Brindisi e Fortitudo

Mettere da parte le delusioni accumulate a fine dicembre per fare un grande girone di ritorno. Questo l’obiettivo della Virtus Roma, tornata in Serie A dopo tanto tempo e giunta al giro di boa della stagione 2019-2020 con 14 punti.

Un bottino niente male, considerando che si tratti di una neopromossa. Tuttavia, rispetto a quanto visto in campo da settembre in poi, i ragazzi di Pierluigi Bucchi possono recriminare per qualche partita non andata nel migliore dei modi. Già solo pensando alla sconfitta contro Venezia, arrivata il giorno di Santo Stefano, il club capitolino avrebbe potuto concludere l’anno con un piazzamento migliore in classifica.

Se si considera la qualità dell’organico, viene da credere che fino al mese di aprile Bucchi e i suoi potranno togliersi delle belle soddisfazioni. Fondamentale mantenere umiltà e concentrazione, se non altro perché nel massimo campionato italiano di pallacanestro nessuna partita può essere presa sottogamba.

Domenica 12 gennaio, al Palazzo dello Sport, verrà a fare visita la capolista Bologna. Chiunque avrebbe preferito vedersela con un altro avversario iniziando così in maniera diversa la 2^ parte del torneo. Reduce da 3 sconfitte di fila, la Virtus dovrà dare il massimo senza poter contare su Michael Moore che ha da poco rescisso il contratto con la società. Nella speranza che arrivi qualche valido innesto, la squadra si prepara a un ciclo di gare piuttosto ferreo in cui spiccano pure gli scontri con Brindisi e Fortitudo.

Categories
Servizi

RELATED BY