Rifiuti: il no dei Sindaci di Colleferro e Civitavecchia

Le reazioni dopo le parole della Raggi su uno sversamento maggiore di rifiuti a Civitavecchia e la richiesta di rimandare la chiusura della discarica di Colleferro

Il caos rifiuti alla fine è scoppiato. Dopo mesi di indecisione e rifiuto della Sindaca di Roma Virginia Raggi a nuove discariche su suolo capitolino e difficoltà ad affrontare la gestione dei rifiuti in città, arriva la decisione della prima cittadina di destinare una maggiore quantità di rifiuti e 1.000 tonnellate al giorno nella discarica di Civitavecchia, mentre chiede di rinviare la chiusura di quella di Colleferro, cosa che ha fatto recandosi direttamente alla pisana alla regione Lazio  seduta straordinaria dedicata all’emergenza rifiuti a Roma e nel Lazio .
E qui, il caso, da problema inizialmente solo romano e poi laziale, diventa un caso politico, con Matteo Salvini pronto a cavalcare l’onda di rifiuti e a scendere in piazza con il primo Cittadino di Civitavecchia, che ha detto chiaramente no alla decisione della Raggi, così come anche il Sindaco di Colleferro.
E intanto dalla Pisana arriva in risposta alle repliche dell’assessore ai rifiuti della regione Lazio Massimiliano Valeriani il dietro-front della Sindaca di Roma sulla discarica in città: “La discarica a Roma? Se loro dicono sulla base del flusso dei rifiuti che conoscono perfettamente che ritengono serva una discarica a Roma, benissimo costruiremo quello che serve non veniamo da Marte”.

Categories
Servizi

RELATED BY