“Oggi Nassiriya”

Commemorazione in Campidoglio

“Ogni anno Nassiriya”. Roma e il Campidoglio non dimenticano. È il 12 novembre 2003 quando a Nassiriya, in Iraq, un camion cisterna carico di esplosivo, guidato da 2 kamikaze, esplode davanti alla base militare “Maestrale”. L’attentato provoca 28 morti: di questi 19 sono italiani, 12 carabinieri, 5 militari e 2 civili. Oltre 58 i feriti. Una carneficina che ancora oggi lascia l’Italia perplessa e smarrita. A distanza di 16 anni dall’attentato la Capitale continua a ricordare i caduti attraverso una serie di appuntamenti. I vertici delle Forze armate, le più alte istituzioni e diverse associazioni locali, come ogni anno per la ricorrenza, si stringono al dolore dei familiari delle vittime. L’evento “Ogni anno Nassiria” intende commemorare gli eroi defunti per impedire il ripetersi di episodi analoghi e far  luce sull’inspiegabile tragedia: l’operazione dei militari in Iraq nasceva infatti come una missione di pace. Sulla strage sono state aperte due inchieste: una sui mandanti, oggi non più in vita, e l’altra sulle presunte carenze delle misure di sicurezza della base dell’MSU, l’Unità Specializzata Multinazionale

Categories
Servizi

RELATED BY