Il Calidarium di Aquae Tauri. Parte il progetto Fai

Nel Lazio riceverà il contributo del Fai il Calidarium di Aquae Tauri a Civitavecchia, classificatosi 80°

Luoghi del cuore da preservare, sono i siti votati dai cittadini nel 2018 in occasione della nona edizione del “Censimento dei luoghi italiani da non dimenticare” promosso dal FAI, Fondo Ambiente Italiano. 500Mila euro il denaro messo a disposizione per salvare dei veri e propri gioielli naturalistici dall’abbandono. Sul podio: il monte Pisano in provincia di Pisa, il fiume Oreto a Palermo e lo stabilimento termale di Porretta Terme in provincia di Bologna. Nel Lazio riceverà il contributo del Fai il Calidarium di Aquae Tauri a Civitavecchia, classificatosi 80° nella classifica nazionale. Che si tratti di un luogo straordinario lo dicono le immagini del sito. La vasca ellittica delle terme è citata nella Naturalis Historia di Plinio il Vecchio ma solo con la pulitura del 2015 sono emersi il fondo del Calidarium e un sistema di distribuzione idrica fino ad allora sconosciuti. L’intervento del valore di 8mila euro è stato progettato dal Comitato Società storica civitavecchiese e mira a realizzare un percorso fruibile dalla collettività al momento infatti il sito è accessibile soltanto agli archeologi. Ma l’obiettivo ultimo di chi ama il territorio è di dare impulso al restauro del sito. E se è vero che tanti luoghi sono stati esclusi dall’ultimo censimento, per riprovarci basta aspettare la primavera del 2020 quando il decimo censimento del Fai sarà lanciato.

Categories
Servizi

RELATED BY