Tor Bella Monaca. Chiusa centrale della droga da 200mila euro al mese

Fulcro dello spaccio la palazzina popolare di viale dell'Archeologia al civico 64

Nuova operazione antidroga dei Carabinieri contro la piazza di spaccio di via Dell’Archeologia, a Tor Bella Monaca. I militari del Gruppo di Frascati hanno eseguito 20 arresti su richiesta della Direzione distrettuale Antimafia. A essere interessati 20 romani,di età compresa tra i 18 e i 55 anni, tra cui tre donne, tutti facenti parte di un’organizzazione criminale dedita al traffico di cocaina. Il traffico di stupefacenti aveva come quartier generale la palazzina popolare di via dell’Archeologia al civico 64. Un edificio che permette ai clienti di parcheggiare agevolmente e agli spacciatori di monitorare quanto accade per strada. Lo spaccio avveniva attraverso una rigida distribuzione dei compiti che vedeva la ripartizione di turni di lavoro suddivisi in 3 fasce orarie, con l’ausilio di vedette che indirizzavano gli acquirenti verso il pusher che attendeva nascosto tra gli androni, nonché di un complice che riforniva costantemente gli spacciatori di droga. Tra gli arrestati anche “il principe” uomo a capo della organizzazione che riusciva a introitare 200mila euro mensili avvalendosi della compagna e di alcuni fiduciari per la contabilità. L’uomo è noto per avere evaso gli arresti domiciliari in occasione del proprio compleanno celebrato con tanto di cantante neo melodico come special guest e con le foto postate su Facebook. Festeggiamento che gli costò il ripristino della custodia cautelare in carcere. Smantellato un business capace di generare 15mila euro giornalieri di introiti che toccavano i 20mila euro nei weekend. Questi i numeri dell’operazione: 32 le persone arrestate in flagranza di reato, 350 i grami di cocaina sequestrati e 30 acquirenti segnalati alla prefettura di Roma.

Categories
Servizi

RELATED BY