Elezioni regionali, Nicola Zingaretti scrive al commissario umbro Walter Verini

Nella missiva, il segretario dei dem cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: Luigi Di Maio ritiene non più praticabile l'esperimento con il Pd

Accettare la sconfitta e capire come ripartire al meglio. A circa una settimana di distanza dal voto che ha visto Donatella Tesei diventare presidente della Regione Umbria, Nicola Zingaretti scrive a Walter Verini, commissario del Pd nonché fautore del patto civico (l’alleanza con i pentastellati) bocciato dagli elettori.

«Erano anni che in Umbria il Pd subiva sconfitte pesantissime in tanti Comuni», afferma il Segretario. A suo avviso, si era da tempo rotto un rapporto forte con la società, motivo che avrebbe impedito al centrosinistra di leggere i cambiamenti.

Nella missiva, Zingaretti cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno. «In questi mesi il Pd, grazie al vostro impegno, ha rialzato la testa. Si è aperto alla società. Ha lavorato per una nuova stagione dell’Umbria», prosegue l’attuale governatore del Lazio. Che poi aggiunge: «Non è stato sufficiente, in così breve tempo, ottenere un risultato che obiettivamente sembrava impossibile. In questo quadro il Pd ha tenuto».

Per quanto fiducioso e deciso a guardare avanti, Zingaretti deve incassare il commento secco di Luigi Di Maio. A detta del grillino, alla luce dell’esito delle ultime regionali, l’esperimento con i dem non sarebbe più praticabile.

Categories
Servizi

RELATED BY