“Idomeneo Re di Creta” di Mozart per il Teatro dell’Opera di Roma

Sarà la prima volta che l'opera andrà in scena in Italia dopo il 1983

La guerra e l’amore come rimedio ai mali del mondo, il Mare Nostrum, il Mediterraneo, come luogo di scontro ma anche di incontro di popoli e civiltà, la lotta generazionale con i giovani portatori di un sapere più puri ed elevato di speranza e pace. Non stiamo parlando degli ultimi fatti della giornata, anche se l’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “Idomeneo Re di Creta” in scena al teatro dell’opera sembra scritta oggi. Messa in scena una sola volta in Italia, nel 1983, l’opera – una rivoluzione per l’epoca come per oggi, ci fa capire come i problemi e i dilemmi dell’uomo siano sempre lì stessi, come la ruota giri per tutti ed il passato torna con la sua ineluttabile ciclicità.

Un’opera straordinaria anche per la decisione di portare sulla scena veri migranti e rifugiati nel ruolo degli schiavi portati da oltremare dopo la guerra di Troia grazie alla collaborazione con la comunità di Sant’Egidio.

Il capolavoro di Mozart è anche la prima occasione per il talentuoso e giovane direttore michele Mariotti al Teatro dell’ Opera di Roma, sarà in scena fino al 16 novembre, in un viaggio tra la storia ed il contemporaneo impetuoso e travolgente, come il mare.

Categories
Servizi

RELATED BY