“La mela di AISM” torna in piazza dal 4 al 6 ottobre contro la sclerosi multipla

4 milioni di mele per combattere una malattia degenerativa che colpisce in particolare le persone giovani

Una mela al giorno toglie il medico di torno dice un famoso detto popolare. Di certo ciò non basta contro malattie degenerative e in gran parte ancora sconosciute come la sclerosi multipla. Ma una mela in un giorno, moltiplicata per 5.000 piazze italiane per un totale di 4 milioni di mele può fare la differenza nella lotta a questa malattia che finisce per colpire in particolare i giovani.

Per questo riparte la campagna La Mela di AISM promossa dall’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso, che da venerdì 4 ottobre – giornata del Dono Day – a domenica 6 ottobre. 13 mila volontari in campo in tutta Italia insieme allo Chef Alessandro Borghese.

9 euro di donazione minima a fronte di un incalcolabile ritorno: un passo avanti nel trovare una cura ad un male ad oggi non trattabile in alcun modo.

Alla manifestazione in piazza è legato anche il 45512: il numero solidale di AISM per garantire il sostegno a progetti di ricerca legati alla forma progressiva di sclerosi multipla, la forma più grave, a oggi orfana di trattamenti efficaci. Gli importi della donazione saranno di 2 euro da cellulare o 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa.
E quando una buona mela fa bene a noi e anche agli altri, allora sì che il cibo per il corpo diventa cibo per l’anima.

Categories
Servizi

RELATED BY