Stop Metro C: talpe sepolte sotto i Fori

Resteranno li sotto come pezzi di archeologia industriale, monito di ciò che si è cercato di fare le due scavatrici sotterranee

Il sogno della conquista di Piazza venezia è sfumato. Le talpe della Metro C si fermeranno e saranno sepolte sotto ai Fori Imperiali. Per arrivare davanti all’altare della Patria bisognerà iniziare dalla fine, cioè da Piazzale Clodio, capolinea ideale della linea C.

Dopo rinvii, lungaggini e blocchi logistici, ora lo stop definitivo. “problemi amministrativi e ingegneristici”, secondo il presidente della Commissione Trasporti di Roma Capitale Enrico Stefàno.

I primi sono legati al fatti che i progetti presentati dal consorzio che si sta occupando di costruire la linea verde arrivavano fino ai fori: manca tutta la progettualità per l’eventuale proseguimento fino a piazza venezia, e sarewbbe proprio lei la causa dei problemi ingegneristici perchè secondo stefano “quando si scava una stazione come quella di piiazza venezia ci sono necessariamente dei problemi che non si risolvono neanche in due anni.” Ma, prosegue Stefano, ciò non vuol dire seppellire, insieme alle macchine scavatrici, anche le speranze di completare l’opera.

Insomma, si è arrivati dove si poteva arrivare con i progetti e con i finanziamenti, anche quelli scarseggiano, anche se c’è da chiedersi come mai un progetto inserito anche nel PUMS, il piano unico per la mobilità, queste problematiche non siano emerse prima. Per ora il capolinea della metro ci saranno i Fori, anche se bisognerà aspettarsi mesi e mesi di battaglie legali e scaricabarili tra Consorzio Metro C e Campidoglio.

Categories
Servizi

RELATED BY