La discarica “s’ha da fare”, secondo il Ministro Costa

Il parere emerso da un incontro tra Regione, Comune e Ministero

Virginia Raggi lo ha sempre ribadito: no a nuove discariche sul territorio capitolino. Nonostante l’emergenza, mai realmente superata e sempre alle porte, l’ordinanza speciale della Regione per aiutare Roma accogliendo una parte dei rifiuti cittadini negli impianti laziali, il nuovo accordo con Regione Abruzzo e quello che dovrebbe essere siglato con la Regione Marche per mandare li una parte dell’indifferenziata di Roma capitale, la linea del Campidoglio non è cambiata. Ma ora potrebbe, visto che in un incontro tra Ministero, regione Lazio e Comune di Roma è emerso il parere positivo del Ministro Costa alla realizzazione di un “sito di stoccaggio temporaneo”, “un punto di incontro tra un luogo per uno stoccaggio a tempo lungo e il concetto di discarica. La discarica resta lì per sempre, lo stoccaggio a tempo determinato resta lì per uno o due anni. Non è una nuova Malagrotta” come aveva commentato tempo fa il Ministro. Linea che la Regione ha sposato anche nel nuovo Piano regionale rifiuti 2019/2025, ancora in fase di approvazione.

La decisione del penta-stellato e riconfermato Ministro dopo la caduta del governo di appoggiare la linea della regione a guida PD potrebbe essere un’allenamento nell’intesa a livello nazionale tra 5stelle e partito democratico. Intesa che potrebbe costare il sacrificio della Sindaca di Roma, che per mantenere il posto potrebbe dover necessariamente cambiare idea. Con buona pace dei romani, sempre pronti a scendere in piazza per bloccare siti di stoccaggio nei diversi quartieri.

Categories
Servizi

RELATED BY